ASSEMBLEA ANNUALE DELL’AMOVA Due magnifici giorni, nella splendida città di Macerata
21/06/2016 data pubblicazione
news tipologia articolo
galleria articolo
ASSEMBLEA ANNUALE DELL’AMOVA

Due magnifici giorni, nella splendida città di Macerata, ha fatto da sfondo all’assemblea annuale dell’AMOVA, tenutasi il 18 e 19 giugno. Un programma ben delineato, iniziato il sabato con il pranzo di benvenuto dell’assessore allo sport Canesin, proseguito il pomeriggio con una visita guidata alle splendide realtà cittadine, il testa lo Sferisterio e la sera altro incontro conviviale a Pollenza presente il sindaco di Macerata, il presidente del Panathlon ed il delegato provinciale Coni, il Presidente Coni Regionale ed altre Autorità locali. La domenica mattina l’assemblea nella antica e magnifica sala Castigioni, all’interno della biblioteca comunale.

Il presidente Michele Maffei ha letto la sua relazione, facendo un esame del quadriennio ed analizzando anche il bilancio. Molti i punti toccati partendo dalla decisione del Coni di voler accorpare in sede periferica, ma anche in ambito nazionale, le molte organizzazioni benemerite, per rendere la situazione più razionale ed organica. Fatto cenno alle diverse iniziative portate a compimento, ed agli impegni futuri da onorare, Il presidente ha ricordato l’uscita del terzo volume delle MOVA e l’iniziativa presa in accordo con la presidenza del Coni per realizzare nel 2017 una vera e propria enciclopedia con le aggiunte, i completamenti, gli aggiustamenti e le correzioni del caso, il tutto al di fuori del bilancio dell’associazione che non riuscirebbe a sostenere una spesa del genere. Un altro elemento o meglio una battaglia vinta ma non conclusa, è stato il riconoscimento del collare a tutti gli olimpionici che si è tenuta con una cerimonia nella prestigiosa Sala delle Armi nel Parco del Foro Italico. Procede anche l’iniziativa per l’assegnazione, il numero è superiore a quello che si pensava, del collare anche ai campioni mondiali di specialità olimpiche. Si è parlato del miglioramento del sito compreso il riversamento dei tre volumi cartacei sui quali si potranno fare le opportune correzioni quando i diretti interessati, controllandolo, faranno le verifiche del caso, per aiutarci, nel momento in cui ci sarà l’ok per la realizzazione dei tre volumi, a ridurre al minimo errori e manchevolezze. Il presidente dopo aver accennato a varie iniziative locali, ha dato l’imput perché ci sia il maggiore movimento possibile in questo senso per trovare un legame collaborativo con le realtà locali ed il mondo della scuola, dove le MOVA possono fare un lavoro in cui i campioni che tali vogliono restare terminata l’attività agonistica, possono essere utili allo sport sotto altre forme quali la promozione verso i giovani ed un rapporto più stretto con il mondo scuola e lavoro. Dopo la relazione, apprezzata da tutti i presenti si è aperta una discussione, con diversi interventi, fra i quali ha fatto spicco quello della campionessa paralimpica di canottaggio a Pechino 2008, che sarà anche a Rio, Paola Protopapa ed il Consigliere Cesare Salvadori che fra le varie proposte significativa quella per riconoscere un fondo di sostegno economico a sportivi che in tarda età ne avessero la necessità.

 

 Guarda tutte le foto nella Gallery clicca sulla foto dell'articolo in alto a destra oppure guarda le foto su Facebook cliccando qui