VIVERE DA SPORTIVI & IL PUGILATO FIORENTINO CONTRO IL BULLISMO Esci dall'angolo, combatti il bullismo
12/12/2016 data pubblicazione
news tipologia articolo
galleria articolo
VIVERE DA SPORTIVI & IL PUGILATO FIORENTINO CONTRO IL BULLISMO

Comunicato Stampa

Fabio Turchi testimonial dell'iniziativa contro il bullismo “io non rido”

“Esci dall'angolo, combatti il bullismo”, è il messaggio del Pugilato Fiorentino

Nell'ambito di una delle campagne promosse dall'associazione Vivere da Sportivi: a scuola di fair play, il Pugilato Fiorentino dice la sua attraverso gli scatti, ideati dalla redazione di Nove Da Firenze e realizzati dalla fotografa Monica Caleffi. Interpreti degli scatti Fabio Turchi, prossimo cosfidante al campionato italiano, match in programma il 23 Dicembre a Scandicci, ed Andrea Anh Guazzelli, già protagonista di un pezzo per il match europeo di Leonard Bundu dell'Aprile 2016. In questa occasione “Fabione”, veste i panni del Maestro, mettendo a disposizione i suoi muscoli ed il suo cervello per il Piccolo Andrea. Perché, come recita il cartellone dell'iniziativa “non è grande chi ti fa sentire piccolo” ma, “è Grande chi ti fa sentire Grande”. Il progetto per contrastare il bullismo, è nato dalla volontà dell'Associazione Vivere Da Sportivi www.viveredasportivi.it - e dall’ASD Legio XIII Roma di football americano, e si sviluppa attraverso una campagna portata avanti da testimonial sportivi, come Carlton Myers ed Andrea Lo Cicero. Il progetto è visibile sulla pagina facebook: Io non rido - Lo Sport Contro il Bullismo. Un ringraziamento a Fabio Turchi, ad Andrea Anh ed ai suoi genitori, a Francesca e Margherita, amiche di Nove da Firenze e all'amico Andrea Mazzanti che ha creato i presupposti per l'iniziativa, oltre alla sua partecipazione. Con l'avvicinarsi del 23 Dicembre sono previste ulteriori iniziative che vedranno la partecipazione degli altri pugili fiorentini impegnati nella serata. “Siamo felici ed onorati di collaborare con il Pugilato Fiorentino e con Nove da Firenze perché ci riconosciamo e condividiamo gli stessi valori etici di promozione sociale e cittadinanza attiva per sostenere la legalità - dichiara Monica Promontorio presidente di Vivere da Sportivi- Attraverso la pratica sportiva amatoriale ed agonistica , in particolare con l’esempio, l’impegno ,la lealtà , il rispetto delle regole si può contrastare l’emarginazione ed il disagio psico-emotivo per abbattere le disparità e le devianze sociali alla base di tante azioni di bullismo .La lotta contro il bullismo – prosegue - non è la sola tematica di Vivere da Sportivi, ma certamente una delle più sentite dai ragazzi. D'altronde lo spirito del fair play condanna e contrasta qualsiasi tipo di sopraffazione. Per questo continueremo nel nostro impegno contro il bullismo di ogni genere. Grazie a tutti i nostri partner che ci accompagnano nella nostra campagna e nei suoi valori".

 

Vivere da Sportivi & Il pugilato fiorentino contro il bullismo