Abdon Pamich atletica-leggera - marcia su strada km. 50
MEDAGLIE olimpiadi: 1 / c. mondiali: 0 / meriti: 0 1
COLLARI collari teorici: 0 0
DIPLOMI per ogni collare dopo il primo 0
PRIMATI olimpiadi: 0 / mondiali: 0 / altro: 0 0
galleria atleta
Curriculum atleta

Marciatore di grande capacità e resistenza, in grado di spaziare dalle prove corte alle lunghe distanze. Tesserato ad inizio carriera con l’Amatori Genova, quindi con la Diana Piacenza ed infine con l’Esso Club. Laureato in psicologia e sociologia, è stato anche lo psicologo della nazionale di pallamano. Ha iniziato da giovanissimo sulle orme di Pino Dordoni e già nel 1955 ha ottenuto il primo successo internazionale di rilievo, vincendo i 50 km. ai Giochi del Mediterraneo di Barcellona. Poi vittorie e successi a catena fino agli anni Settanta. Dopo essersi ritirato, ha gareggiato ancora nella categoria master ed è stato campione del mondo nei 5 km. stabilendo anche il record mondiale con 23’22’’2. In carriera è stato quarantatre volte nazionale ed ha partecipato a cinque Olimpiadi. Quarto nei 50 e undicesimo nei 20 a Melbourne, bronzo nei 50 a Roma. Campione olimpico a Tokyo nel 1964 malgrado un impedimento fisico che ne stava mettendo in forse il successo. Non classificato sia a Messico che a Monaco. Sei presenze ai campionati d’Europa con due vittorie nei 50 km. nel 1962 e ’66. Un argento nel ’68, quindi un sesto posto nei 20 km. nel ’69 e due settimi posti nel ’54 e ’71. Ha vinto i Mediterranei oltre che nel ’55 anche nel ’63 e ’71. È uno dei blasonati, per quanto riguarda i titoli italiani, avendone vinti ben quaranta. Esattamente quattordici volte nei dieci e nei 50 e dodici nei 20, vincendoli per la prima volta contemporaneamente tutti e tre nel ’56. Nel 1952 ha vinto il Trofeo Pavesi, gara di propaganda nazionale con la quale si è messo in luce a livello nazionale. Nel 1961 sulla pista dell’Olimpico ha ottenuto due record mondiali, quello dei 50 km. in 4.14’02’’4 e quello delle 30 miglia in 4.04’56’’8. Inoltre ha conquistato i primati italiani oltre che dei 50 km. anche dei 5, 10, 20 e 30 km. Ha vinto molte classiche internazionali tra cui nel ’56, ’61 e ’64 la Praga-Podebrady, due volte con il record della gara e nel ’65 la Londra-Brighton; dieci volte la Roma-Castelgandolfo e dodici volte il Giro di Roma.

Eventi atleta

1964 Tokyo Campione Olimpico Marcia 50 km