Giuseppe Farina motociclismo - Formula 1
MEDAGLIE olimpiadi: 0 / c. mondiali: 1 / meriti: 0 1
COLLARI collari teorici: 0 0
DIPLOMI per ogni collare dopo il primo 0
PRIMATI olimpiadi: 0 / mondiali: 0 / altro: 0 0
galleria atleta
Curriculum atleta

Figlio di Giovanni Farina, fondatore degli Stabilimenti Farina, e nipote diBattista Farina, fondatore della Pininfarina. Inizia a gareggiare nel 1929,ma nell’Aosta-San Bernardo è vittima di un grave incidente che lo tiene lontano dalle gare per circa tre anni. Prova a cimentarsi anche sulle due ruote
senza risultati di rilievo prima di rientrare definitivamente nell’automobilismo.
In prevalenza è in gara su vetture Sport e vetture Turismo dell'Alfa Romeo. Nel 1933 riprende e si aggiudica la Susa-Moncenisio sull’Alfa, e la Varese-Campo de Fiori nella classe 1500 cc. Dal 1934 al 1935 gareggia prevalentemente con monoposto Maserati, vincendo nel ’34 il circuito di Masaryk. Dal 1936 al 1940 è pilota ufficiale dell'Alfa Romeo, le cui vetture sono gestite in gara da Enzo Ferrari, prima come Scuderia Ferrari ed in seguito come Alfa Corse. Il leader della squadra è Tazio Nuvolari, che per Farina si rivela un vero e proprio maestro. Nel ’36 vince il G.P. tedesco di Montagna e nel ’37 il circuito di Napoli, che bissa l’anno successivo. Dal 1938 Nuvolari passa all'Auto Union e Farina diventa capitano della scuderia. Con l'Alfa Romeo gareggia prevalentemente nei Gran Premi (Formula Grand Prix e Voiturettes, antenate di Formula 1 e Formula 2) vincendo la Coppa Ciano 1939 e il Gran Premio di Tripoli 1940. Con le Sport è secondo alla Mille Miglia nel 1936, 1937 e 1940. Nel 1937, 1938 e1939 è Campione italiano assoluto. Dopo la guerra, gareggia nel 1946 ancora con l'Alfa e vince il Gran Premio delle Nazioni. Nel 1947 non gareggia.
Nel 1948 passa alla Maserati (primo in due gare argentine e al Gran Premio diMonaco) e Ferrari (vince il Circuito del Garda, prima vittoria in Formula 1 per la Ferrari). Nel 1949 vince altre due gare con la Ferrari. Nel 1950 viene istituito il Campionato mondiale di Formula 1. Farina vince il Gran Premio di Gran Bretagna a Silverstone, gara inaugurale dove segna anche la pole position ed il giro veloce, quello di Svizzera e quello d'Italia a Monza e diventa il primo Campione del mondo dopo aver lottato con il compagno di squadra Juan Manuel Fangio. Conquista per la quarta volta il Campionato italiano assoluto.
Nel 1951 vince a Spa. Nel 1952 passa alla Ferrari. E' secondo nel mondiale 1952 e terzo nel 1953 quando vince il Gran Premio di Germania al Nurburgring. Negli stessi anni è campione italiano di Formula 2. Ancora nel 1953 vince la 24 Ore di Spa e la 1000 Km del Nurburgring contribuendo alla vittoria della Ferrari nel Campionato mondiale Sport Prototipi. Nel 1954-1955 ottiene ancora qualche podio con la Ferrari e si ritira alle 1000 miglia per un incidente nel '55.
Non trova una squadra per gareggiare in Formula 1 nel 1956. Prova a partecipare alla 500 Miglia di Indianapolis del 1956 e 1957 ma non riesce a prendere parte alle qualifiche, quindi decide di ritirarsi definitivamente.

Eventi atleta

1950 Campionato del mondo Formula 1 MOTOCICLISMO FORMULA 1